Pina-q: L'inclusione dei lavoratori migranti nelle imprese agricole - Innovazione, buone pratiche e opportunità nella Regione Lazio

Seminario online organizzato nell’ambito del progetto Pina Q dall’Università di Urbino  giorno 31 marzo, ore 17.00.

Introducono:

Elena Viganò, Eduardo Barberis, Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

Interventi:

Il progetto Campi Riaperti
Paola Sabatini, Cooperativa sociale Kairos

Fuori da Seminato
Giacomo Lepri, Cooperativa agricola Co.r.ag.gio

Il contratto di rete Humus Job e le opportunità per imprese e lavoratori
Claudio Naviglia, Humus Job – startup a vocazione sociale

Registrati preventivamente all’evento per partecipare -> https://bit.ly/PINAQ-Inclusione

Pina-q: Il contrasto allo sfruttamento lavorativo nel settore agricolo - politiche e pratiche nella Regione Lazio

Seminario online organizzato nell’ambito del progetto Pina Q dall’Università di Urbino  giorno 28 marzo, ore 17.00.

L’evoluzione della disciplina in materia di sfruttamento lavorativo e caporalato: dalla risposta penalistica all’approccio prevenzionistico.
Stefania Battistelli, Università degli Studi di Verona

La Rete del Lavoro Agricolo di Qualità: possibilità di sviluppo per un modello di governance integrato.
Cristina Inversi, Università degli Studi di Milano Statale

Contributo dei cittadini stranieri nell’agricoltura laziale, luci e ombre.
Maria Carmela Marcì, CREA – Politiche e Bioeconomia
Carlo Caprioglio , Clinica del diritto dell’immigrazione e della cittadinanza – Università degli Studi Roma Tre

Registrati preventivamente all’evento per partecipare -> https://bit.ly/PINAQ-ContrastoSfruttamento

Pina-q: L'inclusione dei lavoratori migranti nelle imprese agricole - Innovazione, buone pratiche e opportunità in Lombardia

Seminario online organizzato nell’ambito del progetto Pina Q dall’Università di Urbino giorno 17 marzo, ore 17.00.

Il seminario si focalizza su Lombardia/Nord Italia (ma ovviamente è ben accetta ed aperta la partecipazione anche da altri territori). In particolare è destinato a : enti pubblici ed attori che si occupano di inclusione socio-lavorativa e/o di contrasto allo sfruttamento in agricoltura (cooperative, associazioni, istituzioni, sindacati, ecc…); piccole e medie imprese, cooperative agricole, fattorie sociali, reti e associazioni di categoria del settore agricolo. 
Sarà un’opportunità per far conoscere i servizi proposti dal progetto Humus Job  e in  particolare lo strumento del contratto di rete.

Registrati preventivamente all’evento per partecipare -> https://bit.ly/PINAQ-Migragri1

Pina-q: Corsi di formazione

Pina-q: Webinar gratuiti

Pina-q: Convegno COPAGRI

Pina-q: a fianco dei lavoratori migranti nel settore agricolo

Il progetto Pina-q prosegue il suo intento di spiegare e combattere lo sfruttamento lavorativo, il lavoro irregolare e il caporalato in Italia, nello specifico nell’ambito del settore agricolo. Queste situazioni vedono protagonisti numerosi lavoratori che subiscono sopraffazioni e umiliazioni.  I lavoratori migranti spesso rientrano in questo bacino, dove il lavoro è spesse volte sottopagato e dequalificato. Le persone immigrate in molti casi non padroneggiano a pieno la lingua italiana e le sfumature culturali locali e sono molto più a rischio di altre. Il progetto Pina-q può offrir loro delle risposte, mettendo in luce i propri diritti, gli strumenti di tutela, di prevenzione e di informazione utili a difendersi.
Le attività messe in atto dalla rete di partenariato puntano a una piena integrazione dei lavoratori immigrati, a livello sociale, sanitario e abitativo, restituendo loro dignità e autonomia.
Grazie a Pina-q stanno emergendo azioni virtuose nel settore agricolo che privilegiano la regolarità lavorativa e, con essa, la trasparenza del mercato del lavoro. Ad esempio sono stati organizzati laboratori per sviluppare competenze da spendere in agricoltura, momenti informativi e di orientamento dedicati al mercato del lavoro, ai diritti e ai doveri dei lavoratori. Con la conoscenza, la condivisione e un pò di coraggio sarà possibile vincere.